Notizie dal mondo Open Data



Dopo due anni di dibattito pubblico le licenze Creative Commons, le particolari licenze di diritto d'autore ispirate al modello copyleft, fondamentali per il mondo opendata, giungono alla versione 4.0. Al momento in draft, si attende l'ufficializzazione.

L'importante novità è la soluzione adottata in ottica dil interoperabilità europea: una sola versione ufficiale in inglese, ed eventuali traduzioni a carattere informativo.
La Commissione apre una consultazione per raccogliere suggerimenti e contributi da tutti i cittadini in merito al testo della proposta di revisione alla direttiva PSI. Scadenza il 22 novembre.

Cittadini e imprenditori sono chiamati a contribuire e orientare, con le loro osservazioni, nell'ottica di rendere fattivamente possibile il riutilizzo del valore dei dati, per mezzo di regole chiare e univoche valide in tutta la comunità europea. Parola della vicepresidente Kroes.

LAPSI è la rete tematica che si occupa degli aspetti legali del PSI.

Nel prossimo appuntamento a Lubiana si analizzerà la revisione della direttiva europea sugli open data per studiarne tutte le implicazioni, nei diversi settori, dalla cultura alla pubblica amministrazione, alle opportunità per i privati.

Il Consiglio regionale della Campania ha approvato oggi all'unanimita' la legge sugli open data, i dati aperti per la trasparenza, la valorizzazione e la riutilizzabilita' dei documenti e dei dati pubblici di cui la Regione Campania e' titolare.

L'obiettivo e' garantire la piena accessibilita' dei dati, dei documenti pubblici in formato digitale.

Tranne per i materiali specificatamente ed espressamente indicati come diversamente tutelati , i contenuti del sito sono soggetti alla licenza Creative Commons Attribution CC BY 2.5